Io non odio

Giovedì 30 Maggio le classi 3F, 3H e 4F dell’I.I.S. “Martino Filetico” di Ferentino – sez. ITE hanno partecipato all’evento “La musica che non gira intorno”, presso l’Auditorium “Parco della Musica” di Roma, secondo incontro del progetto ABC Lazio “Io non odio”.
Insieme a noi erano presenti studenti di altre scuole della nostra Regione; diversi gli artisti che si sono esibiti.
L’incontro ha particolarmente colpito la nostra sfera emotiva specialmente per le esperienze raccontate e per la selezione dei temi affrontati quali: l’uguaglianza, la solidarietà e la netta differenza tra rabbia ed odio.
Ad iniziare la manifestazione canora è stato l’artista Vinicio Capossela che ha presentato il suo ultimo brano “Il Povero Cristo” che si riferisce all’incapacità dell’uomo di salvarsi seguendo il precetto in cui è racchiusa tutta la Buona Novella: “Ama il prossimo tuo come te stesso”.
Successivamente abbiamo assistito all’esibizione di Fulminacci, cantautore romano ventunenne che ha presentato uno dei suoi singoli: “La vita veramente“ nel quale racconta di amori e rincorse, di tangenziali e gite, tradimenti e caffè, sigarette, ascensori e semafori.
Dopo la sua esibizione abbiamo avuto l’onore di conoscere Margherita Vicario che con uno dei suoi singoli intitolato “Mandela” ha affrontato il tema fondamentale dei quartieri multietnici di Roma.
A seguire i Cor Veleno, gruppo rap romano che nell’Auditorium ha spiegato come la musica influenzi i giovani di oggi.
L’artista che più ha colpito la maggior parte di noi è stata l’arpista Micol che con la sua determinazione nei confronti della vita, ci ha trasmesso la giusta energia per inseguire i nostri sogni senza farci influenzare dal giudizio altrui.
A conclusione della manifestazione sono saliti sul palco due componenti della Zen Circus, i quali hanno testimoniato la loro esperienza sanremese, in particolar modo l’artista Andrea Appino ha presentato e cantato due sue canzoni nelle quali emergono il tema familiare e quello adolescenziale.
L’odio nella società odierna è un vero problema da affrontare e questa manifestazione ha permesso a noi giovani di metterci in gioco per combattere l’odio con l’amore.

MUSA ANGELICA IV F
FONTANA GIORGIA III F
DEL MONTE CHIARA III F